Freeforumzone mobile

La stagione della roma 2014-2015

  • Posts
  • OFFLINE
    ReflexBlue74
    Post: 1,555
    00 9/25/2014 10:45 AM
    L'aspetto più incredibile è la scioltezza con la quale riescono a rendere inoffensivi gli avversari. Quaranta e passa partite tra campionato e coppe e non li ho mai visti barcollare. Sì, giusto nel secondo tempo dello Juventus Stadium dopo un primo tempo giocato almeno alla pari.
    La squadra che la domenica precedente dimostra di essere caricata a pallettoni affronta loro e si trasforma in un'armata brancaleone: difesa in affanno, centrocampisti che sbagliano passaggi di due metri, attaccanti letteralmente sovrastati dallo strapotere fisico e mentale del pacchetto arretrato. Per segnargli devi sperare in un calcio piazzato, in un tiraccio, una genialata. Possibile che non hanno mai un passaggio a vuoto? Possibile che non trovano mai un giocatore in stato di grazia? Possibile che nessun allenatore riesca a inventarsi uno stratagemma tattico che li mandi fuori giri?
  • OFFLINE
    est1900
    Post: 548
    00 9/25/2014 11:10 AM

    Il paragone con la Premiere League scozzese è calzante.


    Ancor più calzante è quello con la Liga. Ho come l'impressione che le squadre che affrontano Juve e Roma neanche provino a giocarsela.
    Sanno che tanto al 99% la perdono, per cui evitano inutili profusioni di sforzi.

    A meno che la partita non si incanali in situazioni particolari (rigore+espulsione a favore al 60'-70') e allora potrebbero ingolosirsi.

    Ma da che è arrivato sto sciamano con la faccia da cazzo non ho memoria che ciò sia mai avvenuto.

    Ieri giocavano con la difesa greca, Yanga Yanga, uno svincolato del campionato cinese e un centravanti 38enne.

    E sono diventati una squadra praricamente invincibile...c'è qualcosa di esoterico che prescinde dalla quaestio tecnica.

     


  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,716
    00 9/25/2014 11:21 AM
    Re:
    boks xv, 25/09/2014 08:28:

    io comunque auspico sempre la scomparsa dell'aereo dai tracciati radar.




  • OFFLINE
    cuchillo76
    Post: 1,618
    00 9/25/2014 11:25 AM
    Beh, lo scorso anno le uniche 3 partite che dovevano steccare, le hanno steccate: lo scontro diretto a casa loro, la semifinale di Napoli, il derby di ritorno.
    Ricordiamo quanto è contato quel derby di ritorno, col gol del Verona all'ultimo minuto.
    E aggiungerei il pareggio casalingo con l'Inter, altro spartiacque della stagione.

    A me quello che preoccupa è come spazzano via in casa le squadre medie.
    Quando ci sono, oramai, i roma-Genoa, i roma-Cagliari, i roma-Atalanta, i roma-Verona, i roma-Torino, i roma-Parma inutile anche solo accendere la televisione.
    Storicamente, queste erano le partite dove perdevano il confronto con chi poi alla fine si aggiudicava lo scudetto.

    Romanisti con un po' di coscienza critica (lo so, merce rarissima) ti dicono che più del gol di Turone, a far perdere lo scudetto del 1981 furono i 7 pareggi casalinghi tra i quali quelli contro Como, Bologna, Catanzaro e Avellino.

    Ecco, la facilità con cui annientano le squadre medie in casa è la cosa che più mi fa imbestialire. Mai una volta che gli si mette male la partita.
    Certo, lo scorso anno con Sassuolo e Cagliari hanno impattato, ma non possiamo dire che sono state partite in cui abbiano avuto delle concrete difficoltà applicative.
    Col Sassuolo potevano stare 3 a 0 dopo 70 minuti e quelli hanno pescato il jolly in mischia all'ultimo secondo; col Cagliari, Avramov fece il fenomeno.
    Parlo, invece, di partite dove non riesci a tenere in mano il gioco dall'inizio alla fine. Semplicemente, non gli capita.
  • OFFLINE
    ReflexBlue74
    Post: 1,555
    00 9/25/2014 11:43 AM
    Re:
    est1900, 25/09/2014 11:10:


    Il paragone con la Premiere League scozzese è calzante.


    Ancor più calzante è quello con la Liga. Ho come l'impressione che le squadre che affrontano Juve e Roma neanche provino a giocarsela.
    Sanno che tanto al 99% la perdono, per cui evitano inutili profusioni di sforzi.

    A meno che la partita non si incanali in situazioni particolari (rigore+espulsione a favore al 60'-70') e allora potrebbero ingolosirsi.

    Ma da che è arrivato sto sciamano con la faccia da cazzo non ho memoria che ciò sia mai avvenuto.

    Ieri giocavano con la difesa greca, Yanga Yanga, uno svincolato del campionato cinese e un centravanti 38enne.

    E sono diventati una squadra praricamente invincibile...c'è qualcosa di esoterico che prescinde dalla quaestio tecnica.

     





    Ma infatti. Si sta sopravvalutando la crisi e il depotenziamento tecnico generale del calcio italiano. Che esiste, non lo voglio negare, ma non esaurisce l'anomalia giallorossa. La storia che il livello tecnico si sia abbassato e loro ci sguazzino non spiega tutto.
    Questi sono riusciti a costruire un congegno infernale che ipnotizza e rende impotente qualsiasi avversario. Poi dicono che il tecnico conta il 10%...
  • OFFLINE
    est1900
    Post: 548
    00 9/25/2014 11:44 AM

    Beh, lo scorso anno vinsero ad Udine senza sapere manco loro come. E anche lì un Laziale la loro vittoria, nonostante tutto, l'aveva annusata con l'espulsione di Maicon.
    Un po' come il golletto del Genoa che già mi scorreva nella capoccia all'intervallo di domenica.
    Sono cose che senti, a prescindere dai riscontri oggettivi del campo (Lazio padrona del campo e Udinese costantmeente nella loro metà campo ed in superiorità numerica).

    E poi, oltre alle già citate Cagliari e Sassuolo, persero puntarelli qua e là contro il Torino, l'Atalanta dove non fecero affatto dei partitoni, anzi (a Bergamo strameritavano di perdere).

    E contro il Napoli in casa?

    Lo scorso anno è stata una concatenazione di eventi a generare entusiasmi e risultati inattesi. Poi però si sono parzialmente normalizzati (a fronte di una Juve mostruosa, che ha vinto 19 partite su 19 in casa!).

    Quest'anno, invece, viaggiano col pilota automatico, sulla scorta della sicureazza e dell'autostima rafforzatesi lo scorso anno.

    L'unico fattore che mi auguro sia decisivo che ancora non consideriamo è la Champions.

    Sarebbe quasi da augurarsi un passaggio turno (o comunque una lotta serrata fino a dicembre). E' uno dei pochi modi con cui vedo possano perdere punti.


    [Edited by est1900 9/25/2014 11:46 AM]
  • OFFLINE
    ReflexBlue74
    Post: 1,555
    00 9/25/2014 11:55 AM
    Re:
    cuchillo76, 25/09/2014 11:25:

    Beh, lo scorso anno le uniche 3 partite che dovevano steccare, le hanno steccate: lo scontro diretto a casa loro, la semifinale di Napoli, il derby di ritorno. Ricordiamo quanto è contato quel derby di ritorno, col gol del Verona all'ultimo minuto. E aggiungerei il pareggio casalingo con l'Inter, altro spartiacque della stagione. A me quello che preoccupa è come spazzano via in casa le squadre medie. Quando ci sono, oramai, i roma-Genoa, i roma-Cagliari, i roma-Atalanta, i roma-Verona, i roma-Torino, i roma-Parma inutile anche solo accendere la televisione. Storicamente, queste erano le partite dove perdevano il confronto con chi poi alla fine si aggiudicava lo scudetto. Romanisti con un po' di coscienza critica (lo so, merce rarissima) ti dicono che più del gol di Turone, a far perdere lo scudetto del 1981 furono i 7 pareggi casalinghi tra i quali quelli contro Como, Bologna, Catanzaro e Avellino. Ecco, la facilità con cui annientano le squadre medie in casa è la cosa che più mi fa imbestialire. Mai una volta che gli si mette male la partita. Certo, lo scorso anno con Sassuolo e Cagliari hanno impattato, ma non possiamo dire che sono state partite in cui abbiano avuto delle concrete difficoltà applicative. Col Sassuolo potevano stare 3 a 0 dopo 70 minuti e quelli hanno pescato il jolly in mischia all'ultimo secondo; col Cagliari, Avramov fece il fenomeno. Parlo, invece, di partite dove non riesci a tenere in mano il gioco dall'inizio alla fine. Semplicemente, non gli capita.



    E' un lavoro di routine, come per un meccanico smontare e pulire un carburatore. Si mette lì con gli attrezzi, svita, stacca, manipola, spruzza l'aria compressa...
    Mica si preoccupa della reazione o degli ostacoli che gli può frapporre un carburatore. Un carburatore mica reagisce o fa scherzi strani.
    Fa semplicemente il suo lavoro, con pazienza e tranquillità.
  • OFFLINE
    ThomasDoll
    Post: 143
    00 9/25/2014 12:07 PM
    gli capiterà
    già ieri gli stava capitando
    gli capiterà ancora, vai a giocare col Bayern, poi torna qua e passeggia...
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,784
    00 10/5/2014 6:50 PM
    C’è una sola ragione per cui non siano stati quantomeno ammoniti totti (che dopo il gol sarebbe stato dunque espulso) per il fallo da dietro a due gambe su Pirlo, nainggolan per il fallo da dietro su Pogba, pjanic per il fallo che ferma la ripartenza e poi ancora pjanic per il fallo da rigore?
    [Edited by ℬaruch 10/5/2014 6:51 PM]
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,784
    00 10/5/2014 7:53 PM
    Al di là degli episodi, ho visto un gap ridotto rispetto alla scorsa stagione, ma ripristinato dall’impegno europeo che la roma non aveva e che stasera ha inciso tantissimo: sono durati 60-70 minuti, poi sono morti, a differenza della Juve che - pur stanca - è abituata e allenata e ha inevitabilmente prevalso
  • OFFLINE
    Drenai71
    Post: 1,595
    00 10/5/2014 7:54 PM
    roma comunque migliore di quello che credevo, specialmente dal punto di vista mentale ha saputo approfittare del casino combinato dall'arbitro che ha trasformato una partita ordinata in cui la juve stava giocando meglio in una specie di tutti contro tutti.
    il calo finale che tutti sapevamo sarebbe arrivato ha fatto il resto.
    una goduria la rosicata con rosso annesso di manolas (migliore in campo fino a quel momento).
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,784
    00 10/5/2014 8:12 PM
    buffon 6
    caceres 5
    bonucci 7.5
    chiellini 6
    lichtsteiner 5.5
    pogba 6.5
    pirlo 6
    marchisio 6.5
    asamoah 6
    tevez 7
    llorente 5

    ogbonna 6.5
    morata 6.5
    vidal sv

    skorupski 6
    maicon 6
    manolas 7
    yanga mbiwa 5.5
    holebas 6.5
    nainggolan 6
    keita 6
    pjanic 4.5
    gervinho 6.5
    totti 6
    iturbe 6.5

    florenzi 5.5
    destro 5.5
    paredes sv


  • OFFLINE
    ThomasDoll
    Post: 143
    00 10/5/2014 8:50 PM
    la Juve è ancora più forte. Questo li colpirà.
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,784
    00 10/5/2014 11:52 PM
    [IMG]http://oi62.tinypic.com/9k9nxv.jpg[/IMG]
    [Edited by ℬaruch 10/5/2014 11:55 PM]
  • OFFLINE
    ThomasDoll
    Post: 143
    00 10/6/2014 12:30 AM
    spero lo leggano i giocatori della roma e si facciano convincere da tozzy: è tutto deciso, è tutto falsato, non c'è da lottare
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,716
    00 10/6/2014 4:00 AM
    Scusate il ritardo, poi domani vi dirò la mia con più dovizia. Prima che questa giornata gloriosa sia conclusa volevo solo dire che

    GODO

    Il vecchio Dio spesso sembra disinteressarsi del nostro destino, ma bisogna ammettere che quando conta davvero interviene.
    Il gol di Bonucci entra almeno almeno nella top 20 assoluta delle mie esultanze  
  • OFFLINE
    ℬaruch
    Post: 2,784
    00 10/6/2014 10:39 AM
    ROMA - La vittoria della Juventus sulla Roma per 3 a 2 finisce in Parlamento. Non sono infatti andati giù gli errori arbitrali ad alcuni parlamentari romani che hanno deciso di interrogare rispettivamente il ministro dell'economia Padoan e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Delrio. A presentare le interrogazioni sono Marco Miccoli del Partito Democratico e Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia, divisi in Parlamento ma uniti dalla fede calcistica per la Magica.

    Spiega Miccoli: "Ricordo che Roma e Juventus sono società quotate in borsa, e quindi gli incredibili errori arbitrali (oltre a falsare il campionato e minare la credibilità del Paese) incidono anche sugli andamenti della quotazioni borsistiche -prosegue Miccoli- Per questo, con i miei atti parlamentari ispettivi, sollecito il ministro Padoan e la Consob a chiarire se ci possono essere stati atti che ledono le normative vigenti, svantaggiando e penalizzando gli incolpevoli azionisti".

    "Ritengo anche che la partita di ieri, trasmessa in tutto il mondo", continua ancora l'ex segretario cittadino dei democratici, "abbia dato una pessima immagine del Paese. Meritocrazia e qualità vengono messi in secondo piano a favore di decisioni errate. Più che dell'articolo 18, sono sicuro che gli imprenditori stranieri siano messi in fuga soprattutto da questa arbitrarietà e mancanza di certezza nell'applicazione delle regole, assolutamente impensabile in qualsiasi altra parte del mondo civilizzato. A Roma c'è l'americano Pallotta che continua ad investire in Italia. Speriamo che ieri non abbia visto la partita. O, almeno, che l'abbia dimenticata in fretta...".

    A fargli eco è il deputato di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli: "Stamane presento un'interrogazione parlamentare su Juventus-Roma e sul comportamento dell'arbitro Rocchi che avrebbe potuto e potrebbe far scaturire incidenti dalle conseguenze incalcolabili. A tutto c'è un limite. Gli italiani pagano fior di quattrini per il campionato di calcio e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Delrio, che detiene la delega allo sport, ha il dovere di spiegarci come intenda garantire risultati ottenuti per esclusivi meriti sportivi".
  • OFFLINE
    ReflexBlue74
    Post: 1,555
    00 10/6/2014 12:00 PM
    Al primo che mi dice che Gervinho gioca bene solo negli spazi gli sputo in un occhio! [SM=g27989]
  • OFFLINE
    Drenai71
    Post: 1,595
    00 10/6/2014 12:06 PM
    gervinho gioca bene perchè garcia lo sa sfruttare. è uno con grandi pregi e grandi difetti, garcia è l'unico ad aver trovato il modo di far emergere solo i primi.
    lo dicevo già l'anno scorso ma quest'anno mi sembra ancora piu vero: la roma è gervinho-dipendente.
    non come tasso tecnico perchè hanno anche altri giocatori bravi, ma proprio come gioco. la roma senza gervinho sarebbe una squadra normalissima che suderebbe sette camicie per creare occasioni. praticamente ogni pericolo su azione manovrata che creano è generato direttamente o indirettamente da lui.
  • OFFLINE
    Mark Lenders (ML)
    Post: 2,716
    00 10/6/2014 12:18 PM
    Ieri però Gervinho ha fatto due o tre cose, non di più: l'assist per Iturbe, quello per Pjanic e un'altra serpentina bloccata in corner. Per il resto si è cacato l'1-3 e per larghi tratti della partita è stato ben contentuto coi raddoppi, esattamente come era avvenuto il 5 gennaio scorso. Sono d'accordo sulla dipendenza dalla sua imprevedibilità (infatti ieri con un Gervinho non trascendentale si è vista una roma non trascendentale) ma non sono meno importanti Totti che lo innesca e quel cane di Manolas che pare anche meglio del Benatia che fu.